Un orto ai Sale

È partito da un mese un progetto Caritas per la realizzazione di un orto condiviso che vede all’opera alcuni volontari, due borse lavoro e il coordinamento e la guida dell’infaticabile Gino.

I primi risultati sono già tangibili: l’incolto prato che affaccia su corso Monviso, dissodato e coltivato con tenacia dai partecipanti al progetto, si presenta ora in tavolati ordinati con le prime verdure, canne allineate e solide a sostegno delle culture più alte, fiori in crescita. Anche le baracche adibite a deposito poco per volta diventano più fruibili. L’erba tagliata, le siepi ordinate e le ringhiere verniciate di fresco creano un ambiente gradevole, rassicurante e familiare in cui condividere ore di lavoro, a contatto con la terra e con le persone.

Dal contatto con la terra c’è sempre molto da imparare e possiamo acquisire sensibilità spesso dimenticate, osservando i progressi della natura. Anche dal contatto con le persone possiamo imparare l’uno dall’altro, dalle ricchezze e dai limiti che ognuno si porta dentro. Tutto ciò trova compimento nel lavoro svolto assieme, osservando i progressi delle colture e delle persone.

Questo è il valore più alto del progetto: un raccolto umano oltre a quello degli ortaggi che speriamo copiosi entrambi.

16 giugno 2021

Alberto