Ripartenza

Poco per volta, un po’ in punta di piedi, quasi per cercare di non far troppo rumore e risvegliare in qualche modo il virus che tutto e tutti sta condizionando, abbiamo ripreso a giocare. Da questo lunedì una prima parte di attività dell’Auxilium Cuneo sono ripartite. Altre seguiranno nei prossimi giorni.

Dopo essere stati costretti a sospendere le attività verso la fine del mese di ottobre, proviamo ora a riprendere da dove abbiamo lasciato: dai campi da gioco, dai cortili del nostro oratorio, dalla palestra.

Decidere di ripartire a giocare non è stato affatto difficile. Anzi. Un grande entusiasmo ci ha mossi, come consiglio direttivo, a voler rimettere in cammino le attività per i nostri atleti. Ma l’entusiasmo da solo, purtroppo, non basta. Ci abbiamo messo anche tanto coraggio, soprattutto valutando con attenzione la situazione a contorno, le normative in vigore, i regolamenti che disciplinano le attività sportive in questa epoca di pandemia e di restrizioni, i permessi a nostra disposizione.

Siamo convinti che, mai come in questo momento, sia importante per i ragazzi tornare in qualche modo ad assaporare “aria di normalità”, a ritrovare qualche piccolo punto fermo, qualche certezza. La nostra voglia di ritornare in campo ha probabilmente più un valore sociale che sportivo, in questo contesto dove, da una settimana all’altra, permessi e restrizioni si accendono e si spengono come le luci di un presepe.

In un periodo così difficile da vivere e da interpretare, abbiamo trovato nei nostri allenatori-educatori il forte desiderio di riabbracciare i ragazzi, di riprendere in mano i loro gruppi, di provare a tornare a giocare. Come direttivo esprimiamo il nostro sentito e vivo ringraziamento per la loro instancabile opera di servizio e di volontariato, senza la quale l’Auxilium non esisterebbe.

Ovviamente, per una ripartenza in piena sicurezza e nel rispetto dei vari regolamenti, dobbiamo continuare a tenere alta la guardia attraverso la messa in pratica di tutti i protocolli di contrasto alla diffusione del COVID-19. Alcune limitazioni ministeriali ancora ci impediscono di riprendere le attività in palestra per i più piccoli, così come il fitness per gli adulti e la ginnastica ritmica.

Nel rispetto di tutte le regole torniamo in campo. Speriamo di non doverci fermare più, ma questo, purtroppo, non dipende da noi.

Per adesso torniamo a tifare a gran voce: Forza Auxilium!

Marco Dutto, presidente del Consiglio Direttivo