Presentazione ex allieve

Il Beato don Filippo Rinaldi, terzo successore di Don Bosco, tra le sue innumerevoli attività, ispirò, organizzò e fondò, nel 1908, l’associazione delle ex allieve FMA e la rivista “Unione”. Il primo congresso si svolse a Torino nel 1911.

Nel 1988, centenario della morte di don Bosco, si è tenuto il primo congresso mondiale dell’associazione che è stata riconosciuta ufficialmente come parte della Famiglia Salesiana. Oggi è presente in tutto il mondo dove hanno operato o operano le Figlie di Maria Ausiliatrice.

Nella nostra realtà, il gruppo delle ex allieve è nato nel 1970. Le sue iscritte sono le “ragazze” che avevano frequentato la scuola materna, quelle che avevano partecipato alle attività dell’oratorio femminile e che avevano contribuito alle attività del tempo libero, dello sport, dell’animazione, del teatro, del catechismo, delle attività liturgiche e religiose.

Oggi, collaborano con tutti gli altri gruppi della Famiglia Salesiana presenti qui a Cuneo, condividendo l’eredità educativa di don Bosco e Maria Domenica Mazzarello.

L’Unione di Cuneo aderisce alla Federazione Monferrina che ha sede ad Alba. In Italia sono presenti 21 Federazioni che, nell’anno 2020, hanno dato vita all’ ASSOCIAZIONE MORNESE LAICI – EX ALLIEVE/I – IN RETE CON LE FMA NEL MONDO ONLUS. La modifica del nome si è resa necessaria per adeguarsi alla normativa italiana del settore non profit. Questa offre l’opportunità di ricevere contributi e, quindi, di assumere maggiori impegni di solidarietà verso il mondo dei più deboli e vulnerabili.

La nuova denominazione “Mornese” vuole ricordare che le nostre radici sono in un piccolo paese dove è nato, con Maria Mazzarello, un grande sogno, come Valdocco fu per don Bosco.

Se Dio ha scelto questo piccolo paese e una donna semplice per realizzare sorprendenti meraviglie, ora guarda a noi per continuarne l’impegno a rendere felice la gioventù.

Per allargare il più possibile questo impegno, accanto alle ex allieve/i delle FMA, possono aderire all’associazione quanti ne condividono i valori.