I Salesiani Cooperatori – Rinnovo della Promessa

Don Bosco (1815-1888), che impegnò tutte le sue energie in un vasto progetto apostolico per l’educazione, umana e cristiana, dei giovani, fondò oratori, scuole, laboratori; trovò lavoro per i giovani e stipulò contratti che ne tutelassero i diritti; produsse e diffuse buona stampa cattolica; si impegnò per l’evangelizzazione dei ceti popolari e per le missioni.
Per realizzare il suo progetto apostolico, non solo fondò una Congregazione religiosa (i Salesiani di Don Bosco) e un Istituto di suore (le Figlie di Maria Ausiliatrice) ma coinvolse, sin dall’inizio della sua opera, anche tanti laici, uomini e donne, che volle partecipi della sua missione e del suo spirito e stabilmente uniti in una associazione: 
i Salesiani Cooperatori.

Secondo il pensiero di Don Bosco il Salesiano Cooperatore realizza il suo apostolato, in primo luogo, negli impegni quotidiani. Per questo tende ad attuare, nelle ordinarie condizioni di vita, l’ideale evangelico dell’amore a Dio e al prossimo. I Salesiani Cooperatori sono animati dallo spirito salesiano ossia cercano ovunque un’attenzione privilegiata alla gioventù bisognosa rimanendo legati in modo particolare ad alcuni valori del Vangelo quali la carità pastorale, il dinamismo giovanile, il senso della Chiesa, lo spirito di famiglia, l’ottimismo e la gioia.

Il Salesiano Cooperatore cerca di improntare la sua educazione per i giovani, a partire dai propri figli, sul metodo educativo: il metodo della bontà (o sistema preventivo), fondato sulla pedagogia dell’amore, della ragione e sulla fiducia in Dio e in Maria Ausiliatrice.

Dopo un ricco cammino di formazione ed approfondimento, le Salesiane Cooperatrici ed i Salesiani Cooperatori giungono sino alla loro PROMESSA di appartenenza all’Associazione; della nostra parrocchiale le ultime otto promesse risalgono al 31 gennaio 2017!

I Salesiani Cooperatori del Centro Locale di Cuneo sono una trentina: variamente attivi nella vita dell’Oratorio, della Parrocchia e della Comunità tutta. Oggi, nella Messa di domenica 27 settembre, sono chiamati a rinnovare la loro PROMESSA di appartenenza all’Associazione dei Salesiani Cooperatori perchè mossi da questa vocazione specifica possano, come singoli e insieme come Associazione, chiedere a Dio Padre il dono e la forza di rimanere ancorati al Vangelo vivendo secondo il carisma salesiano.

In questa Santa Messa si vuole anche presentare a tutta la comunità una nostra nuova aspirante Yuvana che nel mese di Ottobre inizierà il cammino da aspirante in attesa di poter effettuare la Promessa nel Novembre 2021. A lei rivolgiamo le nostre preghiere perché possa crescere come cristiana innamorata di don Bosco.