Grazie Don Mauro

Domenica 28 agosto abbiamo saluto per l’ultima volta don Mauro che, dopo 3 anni trascorsi a Cuneo con l’incarico di guidare la comunità salesiana e la parrocchia, si trasferisce nella casa di Alessandria sempre nel ruolo di Direttore.
Alla messa delle 10.30 oltre ad alcuni regali, tra i quali una casula, un grembiule e un’offerta, gli sono stati rivolte queste parole:

Carissimo Don Mauro,
questi tre anni passati insieme, sono stati particolari e purtroppo siamo già arrivati ai saluti. Abbiamo chiesto ai tuoi parrocchiani di descriverti con una parola e sono venute fuori delle cose molto interessanti.
Siccome sono numerose e dense, ho cercato di raggrupparle.

Alcune sono legate alle tue indiscutibili doti personali…
coerente, corretto, determinato, deciso, sicuro, schietto, disponibile, instancabile, impegnato, ama quello che fa.

Alcune legate alla tua sensibilità…
attento agli ultimi, amico degli ultimi, attento ai bisogni, attento ai bisognosi, attento al disagio, solidale, a servizio di chi gli è stato affidato, cercatore incessante di soluzioni.

Alcune anche più leggere, che denotano quanto ti sei messo in gioco, incontrando ognuno di noi…
simpatico, alto, bianconero, gobbo, serio, molto serio, sorridente, sempre sorridente, sereno, tranquillo, troppo tranquillo, abbronzato, grissini al rosmarino.

Infine quelle legate alla tua vocazione e alla tua missione…
pastore, buon pastore, profondamente saldo nella fede, profondo, sacerdote, confessore, predicatore, ascoltatore, fedele, uomo di cultura.

Tra tutte le parole, quella più ricorrente è stata “COERENTE” e forse è con questa coerenza e con fede, che hai accettato la nuova obbedienza.
Grazie per la tua testimonianza e soprattutto grazie per aver camminato con noi, non davanti, non dietro, ma sempre al nostro fianco.

A presto!

I tuoi parrocchiani

La comunità ha espresso tutta la propria gratitudine e ha proseguito i festeggiamenti nel cortile, con un rinfresco: un’occasione preziosa per stringersi fraternamente attorno a lui e per rivolgergli un saluto personale.