Giornata del Salesiano Cooperatore

Domenica 17 a Valdocco si è celebrata la Giornata del Salesiano cooperatore, una giornata di ascolto, preghiera, riflessione, ma anche di festa e di famiglia. Ognuno di noi, con il nostro volto più o meno giovane, la nostra storia, la nostra trama di relazioni e i nostri impegni, è ritornato ancora una volta là dove tutto è incominciato, dove il carisma salesiano ha avuto origine.

L’amore per il Vangelo e per Don Bosco ci ha riuniti, Salesiani cooperatori, nuovi aspiranti dell’Ispettoria che fra pochi giorni pronunceranno la loro promessa, e membri dei diversi gruppi della Famiglia salesiana.

Con l’aiuto di Don Chavez, ex Rettor Maggiore della congregazione salesiana, abbiamo riletto l’enciclica Laudato Sì di Papa Francesco, cercando di integrare la visione globale dei complessi problemi ecologici, politici e sociali del pianeta con le nostre scelte di vita nel microcosmo in cui viviamo. Siamo stati sollecitati a rinnovare il nostro impegno educativo, ricordandoci che è necessario avere a cuore, prendersi cura e farci carico della Terra e dell’umanità più fragile che la abita. Siamo stati richiamati ad un’ecologia umana, capace di tradursi in comportamenti responsabili non solo verso la natura, ma anche verso i più colpiti dai cambiamenti climatici, per superare quell’antropocentrismo che considera in modo miope solo i propri interessi immediati.