Don Rino Pistellato sulla guerra in Ucraina

Ex direttore dell’istituto Elvetico di Lugano, don Rino Pistellato ha trascorso dieci anni prima a Gatchina (Russia), poi altrettanti a Leopoli nell’Ucraina. Un prete con due cuori, mobilitato adesso per aiutare il popolo invaso e assediato. Ha educato gli studenti del dopo – URSS a respirare e vivere “la pace e la libertà”. E ora si chiede “da che parte staranno”. Coraggiosa la condanna di Putin e dei ritardi della diplomazia nel prevenire la messa in atto dell’aggressione di Mosca. E conclude: ” Personalmente sento l’Ucraina come la mia terra promessa e Leopoli città della mia gioia”.

Continua a leggere