Dai Sale di Cuneo ai Sale di Aleppo

Durante il cammino quaresimale ci siamo presi l’impegno di sostenere economicamente l’oratorio salesiano di Aleppo in Siria per avviare delle start up a favore dei giovani affinché possano rimanere lì a costruire il loro futuro. Abbiamo raccolto € 2000, che sono stati consegnati all’animazione missionaria ispettoriale la quale, unendoli a quelli di altre case dell’Ispettoria, li farà arrivare a destinazione. Ecco qui di seguito un messaggio di ringraziamento dal cuneese don Fabio Mamino, responsabile dell’animazione missionaria ispettoriale:
a
“Carissimi benefattori, amici di don Bosco e “dei Sale” Cuneo, ho ricevuto notizia da don Mauro della somma di €2000,00 donata alla comunità di Aleppo in questa quaresima di solidarietà, doppiamente eccezionale. Ci teniamo a ringraziarvi, come animazione missionaria dell’Ispettoria, perché non diamo mai per scontato nemmeno un centesimo, e soprattutto in questa fase storica che stiamo vivendo. Come da tante parti si riscontra, l’emergenza incalza forse un po’ l’individualismo che già contagiava la nostra società in precedenza. Un gesto di generosità, nello spirito del gemellaggio che da mesi abbiamo intrapreso con i confratelli e i giovani di Aleppo, ci salva e fa loro del bene. Ci sentiamo spesso con don Pier Jabloyan, giovane direttore dell’opera, e la cosa che più tocca il cuore è sentire come coltivano la speranza in mezzo al nulla di possibilità materiali: frustrati da 10 anni di guerra e adesso anche dalla pandemia, l’oratorio sa mantenere vivo lo spirito … davvero è il Dio dell’impossibile che opera.
Hanno sicuramente bisogno del nostro aiuto materiale, ma anche della nostra preghiera, che sostenga i loro cuori come un faro nella notte. Grazie della vostra generosità, Il Signore, per intercessione di don Bosco, ve ne renda merito!”.

don Fabio Mamino, sdb