NEW LOOK!

Non siamo stati fermi! La pandemia ci costringe ad una forzata, lunga e quasi ininterrotta sospensione delle attività da ormai 14 mesi, ma nonostante questo, abbiamo comunque deciso di investire sulla Sala della Comunità, per renderla più bella e più accogliente.

E così abbiamo scelto di mettere mano al pavimento della platea, che da tempo richiedeva qualche ritocco: il battuto di cemento si era sbriciolato e la copertura in gomma presentava delle gobbe fastidiose, non solo per l’estetica, ma anche per la sicurezza degli spettatori.

Grazie alla sapiente supervisione dei volontari della Commissione Tecnica dell’Oratorio Bruno, Aldo e Michelangelo, che ci hanno messo testa e mani, e all’instancabile opera di Andrea, che ha collaborato con muratori e palchettisiti, smontato sedie, dipinto muri e sistemato listelli, oggi la Sala è pronta a riaprie il portone con un nuovo elegante pavimento in platea, i muri ridipinti, l’intelaiatura delle porte di accesso al palco rinnovata e altre mille piccoli e grandi ritocchi che la rendono ancora più bella.

Manca solo più la cosa più importante: mancate voi, il pubblico che condivide emozioni e divertimento, che fa Comunità guardando un film o assistendo ad uno spettacolo.

Confidiamo di poter tornare quanto prima ad essere Comunità anche sul velluto rosso delle poltrone del Cinema Teatro Don Bosco.

Lei, la Sala, non vede l’ora!!!

Cinema: un Sussidio pastorale per la Quaresima e la Pasqua

La proposta della Commissione nazionale valutazione film della CEI per scorgere orizzonti di Risurrezione tra le piaghe del presente.

La Sala della Comunità si rifà il trucco!

Nella (un po’ logorante…) attesa di poter finalmente riaprire la Sala, non stiamo con le mani in mano!

La nostra Sala ne aveva bisogno! Da tempo aspettavamo l’occasione per poter dare una sistemata ai corridoi laterali della platea, che cominciavano a sentire il peso del tempo e anche del calpestio dei tanti spettatori che li hanno percorsi negli ultimi 17 anni. Gli ultimi interventi di ristrutturazione risalgono infatti al 2003-2004 (realizzati grazie ad un finanziamento della Fondazione CRC).
Abbiamo quindi deciso di mettere a frutto i contributi ricevuti con i ristori che il Ministero ha erogato alle sale italiane per compensare delle perdite conseguenti ad un anno di chiusura causa pandemia. Eh sì, pensateci: il “Don Bosco” è di fatto chiuso dall’ultima settimana di febbraio 2020 (eccettuate le aperture di tre giorni dell’ottobre scorso!).
Guardiamo con fiducia e speranza alla primavera per spalancare le porte della Sala, con i nuovi pavimenti pronti a ricevere ancora piedi che li calpestino, ma soprattutto occhi e cuori per condividere luci, colori ed emozioni!!!
Un grazie a Bruno, Aldo e Michelangelo, volontari preziosissimi della Commissione Tecnica dell’Oratorio che ci hanno messo testa, mani e, come sempre, tanto cuore salesiano! E al nostro instancabile Andrea!!!