Comunicato ufficiale per le Messe di Domenica 1 Marzo e attività oratoriane

SENTITO IL PRESIDENTE DELLA REGIONE PIEMONTESE E IL PREFETTO MODERATORE, MONS CESARE NOSIGLIA, PRESIDENTE CEI E I VESCOVI PIEMONTESI, COMUNICANO CHE DOMANI, DOMENICA 1 MARZO 2020, IN CONFORMITA’ CON LA CIRCOLARE CHE VERRA’ EMANATA PIU’ TARDI, POTRANNO ESSERE CELEBRATE TUTTE LE MESSE FESTIVE NELLE DIOCESI DEL PIEMONTE, RISPETTANDO LE PRECAUZIONI GIA’ INDICATE IN PRECEDENZA.

Si confermano le celebrazioni delle sante Messe nella chiesa parrocchiale alle 8.30, alle 10.30 e alle 18.00 e alla chiesa succursale alle ore 10.00. Al termine di ogni celebrazione ci sarà la possibilità dell’imposizione delle Ceneri.

Per la celebrazione delle MESSE FERIALI della prossima settimana si attendono le nuove disposizioni che arriveranno domenica 1 Marzo.

Anche le ATTIVITA’ ORATORIANE rimangono sospese fino a nuova comunicazione da parte delle autorità competenti.

Tutte le foto e i video del Carnevale 2020

Domenica 23 febbraio si è svolta per le vie del centro la 41° edizione della sfilata di Carnevale, che coinvolge parrocchie della città di Cuneo e dintorni.

Il tema proposto per sviluppare il carro e i costumi è stato la Musica. Grazie al soggetto così libero, i 22 oratori partecipanti hanno potuto sbizzarrirsi e spaziare tra i generi musicali più recenti fino ai classici degli anni ’70 e ’80, partendo da “Grease” e “Dirty Dancing” e giungendo ad “Alvin e i Chipmunks” ed ai “Pinguini Tattici Nucleari”.

La giuria era costituita, come da regolamento, da un membro per ogni parrocchia, e ha decretato vincitori i costumi di Spinetta e Roata Canale “La vita è Musica, scelgo io come ballare!” e il carro di Madonna delle Grazie, Bombonina e Tetti Pesio “Singin’ in the Oltregess”.

Anche i Sale hanno immancabilmente partecipato, travolgendo il pubblico con la propria energia e coinvolgendolo con balli, musica e coreografie. Con il tema “Hippie per un giorno con i Sale tutt’intorno“, hanno ottenuto un sesto posto per i costumi e un terzo posto per il carro.

La giornata è stata ricca di proposte, dai balli di gruppo al termine della messa delle 10.30, al pranzo insieme ai Sale, dalla sfilata alla merenda insieme in oratorio, il tutto condito da gioia, allegria e tanto divertimento per tutti.

 

Venerdì di Quaresima ai Sale

 

Il nostro cammino di Quaresima, gli impegni comunitari e le date

Impegni comunitari:

  • PREGHIERA: al venerdì: alle 16 gruppo del Vangelo; via Crucis ogni venerdì alle 17,15; adorazione durante il digiuno dalle 19 alle 20,15; via crucis cittadina il 4 aprile; alle 19,30 condivisione della Parola di Dio con i giovani; al giovedì alle 21 gruppo del Vangelo; al mercoledi alle 17,30 o alle 20,45 incontri biblici-liturgici sulla Settimana Santa ai Tomasini con padre Cesare Giraudo sj; un Confessore disponibile ogni venerdì di quaresima dalle 16,30 alle 17,15 e dalle 19 alle 20; confessione sacramentale almeno per Pasqua.
  • DIGIUNO: dall’abuso dello smartphone, TV, altro…; da una nostra dipendenza (fumo, caffè, parole inutili, volgari o dannose.
  • ELEMOSINA: attenzione a chi è solo nel mio condominio; sostegno ai salesiani di Aleppo con le rinunce frutto del digiuno al venerdì; partecipo agli incontri del Venerdì.

Eventi in Calendario:

Dom 1 marzo: 1° quaresima 10,30 S. messa con Corso Preparazione Matrimonio; imposizione delle ceneri

Merc 4 marzo: gita educatori Torino (mattino); 16,45 confessioni 5° elementare; 17,30/20,45 incontro biblico dai Tomasini con riflessione sulla domenica delle palme a cura di p. Giraudo

Giov 5 marzo: 21 gruppo del Vangelo

Ven 6 marzo: 16 gruppo del Vangelo: 17,15 via Crucis; primo venerdì mese; 18,30-21 adorazione; secondo incontro collaboratori CEP (dalle 19,15 alle 22,30)

Sab 7-dom 8 marzo: gr. del triennio del San Luigi con gemellaggio gruppo Triennio di Cuneo

Dom 8 marzo: 2° quaresima, ore 10,30 S. Messa con Gattonando con Dio animata dai ragazzi della Sale Academy

Lun 9-14 marzo: esercizi spirituali di don Mauro

Mar 10 marzo: 16,45 via crucis 3° elementare in chiesa;

Merc 11 marzo: 17,30/20,45 incontro biblico dai Tomasini con riflessione sul Giovedì Santo a cura di p. Giraudo

Lun 9-11 marzo: giorni comunitari catechismo terza media ragazze

Ven 13 marzo: 17,15 via Crucis; 19-20,15 adorazione eucaristica e confessioni; ore 19.30 condivisione Parola di Dio con i giovani 20,30 incontro sulla Siria/MO con Alessandro Ciquera, operazione Colomba

Dom 15-19 marzo: “settimana vocazionale” ragazze triennio

Dom 15 marzo: 3° quaresima 10,30 S. Messa con Ispettore della Siria; segue incontro in sala conferenza

Lun 16 marzo: 19-22,30 assemblea cittadina dei consigli pastorali parrocchiali al Cuore Immacolato di Maria

Mar 17 marzo: 16,45 via crucis 2° elementare; 21 corso lettori

Merc 18 marzo: 16,45 via crucis 4° elementare + rito elezione catecumeni; 17,30/20,45 incontro biblico dai Tomasini con riflessione sul Venerdì Santo a cura di p. Giraudo.

Merc 18 e giov 19 marzo: corso animatori diocesano

Giov 19: San Giuseppe. Ore 21 gr del Vangelo

Ven 20 marzo: ritiro sdb al Colle; 18,30 inizio 24ore con il Signore: adorazione e confessioni; 19-23 incontro dei giovani universitari con il Sindaco Borgna ;

Sab 21 e dom 22 marzo: vendita uova checcevò

Sab 21 marzo: 17 chiusura 24ore per il Signore

Dom 22 marzo: 4° quaresima 10,30 ritiro 3° elementare; prima confessione nel pomeriggio; ritiro genitori e ragazzi di 5° elementare dalle 15.30 e partecipazione alla S. Messa delle ore 18.

Da dom 22 a giov 26 marzo: “settimana vocazionale” ragazzi triennio

Mar 24 marzo: ore 19 rosario Maria Ausiliatrice; 21 gr. del Vangelo

Merc 25 marzo: Annunciazione; 16,45 via Crucis 5° elementare; 17,30/20,45 incontro biblico dai Tomasini con riflessione sulla Veglia Pasquale a cura di p. Giraudo.

Giov 26 marzo: ore 21 consiglio CEP

Merc 25-26 marzo: corso animatori diocesano

Ven 27 marzo:  16 gr del vangelo; 17,15 via Crucis; 19-20,15 adorazione eucaristica e confessioni; ore 19.30 condivisione Parola di Dio con i giovani; ore 20.30 serata di formazione sulla Strenna con testimonianze di vita laicale

Sab 28 marzo: anima MGS

Dom 29 marzo: 5° quaresima; ritiro comunitario di Quaresima con don C. Vallati; MGS day

Mer 1-3 aprile: giorni comunitari catechismo terza media ragazzi

Mer 1-2 aprile: corso animatori diocesano

Ven 3 aprile: 21 via Crucis cittadina

Dom 5 aprile: domenica delle palme e della passione

Lun 6 aprile: ritiro salesiani a Fontanelle

Da mer 8 a sab 11 aprile: Triduo Santo con i giovani

Mer 8 aprile: alla sera messa Crismale con Vescovo

TRIDUO PASQUALE

Giov 9 aprile: 7.30 lodi + ufficio delle letture; Giovedì Santo Medie, ritiro; 18.30 messa in Coena Domini; ore 22-23 adorazione

Ven 10 aprile: 7.30 lodi + ufficio delle letture; 15 via crucis in Chiesa; 18.30 celebrazione della Passione; 21 Via Crucis animata dai giovani

Sab 11 aprile: 7.30 lodi + ufficio delle letture; 21 veglia Pasquale

Domenica 12 aprile: Pasqua di Resurrezione

In succursale via Coppino:

al venerdì 16,30 rosario; 17 via Crucis; 17,30 S. Messa

 

Da lun 13 a sab 18 aprile: gita parrocchiale in Puglia e a Matera

I Domenica di Quaresima – Matteo 4, 1-11

In quel tempo, Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo. 2 Dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, alla fine ebbe fame. 3 Il tentatore gli si avvicinò e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, di’ che queste pietre diventino pane». 4 Ma egli rispose: «Sta scritto: Non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio». 5 Allora il diavolo lo portò nella città santa, lo pose sul punto più alto del tempio 6 e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, gettati giù; sta scritto infatti: Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo ed essi ti porteranno sulle loro mani perché il tuo piede non inciampi in una pietra».
7 Gesù gli rispose: «Sta scritto anche: Non metterai alla prova il Signore Dio tuo». 8 Di nuovo il diavolo lo portò sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo e la loro gloria 9 e gli disse: «Tutte queste cose io ti darò se, gettandoti ai miei piedi, mi adorerai». 10 Allora Gesù gli rispose: «Vattene, Satana! Sta scritto infatti: Il Signore, Dio tuo, adorerai: a lui solo renderai culto». 11 Allora il diavolo lo lasciò, ed ecco, degli angeli gli si avvicinarono e lo servivano.

Sostanzialmente il diavolo suggerisce a Gesù di percorrere una via messianica conforme alle attese popolari. Lo storico ebreo Giuseppe Flavio racconta – ad esempio – che uomini fanatici sobillavano il popolo invitandolo a recarsi nel deserto perché là Dio avrebbe ripetuto il prodigio della manna, o a recarsi sulla spianata del tempio dove Dio sarebbe prodigiosamente disceso dal cielo, e assicuravano che il Messia avrebbe assunto la sovranità sul mondo intero. Conformarsi alle attese del popolo (per essere in tal modo accettato e popolare) o attenersi alla parola di Dio? Ecco la prova.
Prima tentazione: «Se sei Figlio di Dio dì a questi sassi che diventino pane». Non si tratta semplicemente di soddisfare la fame, ma di usare la potenza di Dio a proprio vantaggio. Gesù più tardi moltiplicherà i pani, ma per la folla, non per sé. Egli non ha mai sfruttato la sua condizione di Figlio di Dio a proprio vantaggio, come riconosceranno – sia pure ironicamente – i notabili e i soldati sotto la Croce: «Ha salvato altri, salvi se stesso se davvero è il Messia».
Seconda tentazione: «Se sei Figlio di Dio buttati giù». Buttarsi dal tempio può apparire un gesto che manifesta la grandiosità della potenza di Dio: un gesto che rivela la sua gloria. Certo soddisfa il discepolo, che in tal modo può vantarsi della potenza del proprio Dio. Ma nulla, o ben poco, dice dell’identità del vero Dio, che è amore. Buttarsi dal tempio è spettacolo, non rivelazione.
Terza tentazione: Satana «Gli mostrò tutti i regni del mondo con la loro gloria e disse: se ti prostrerai davanti a me sarà tutto tuo». È la via del potere, inteso come volontà di dominio che si impone con la forza: una via per molti efficace e risolutiva, tanto da tentare anche spiriti religiosi. Invece passa necessariamente per l’adorazione di Satana. In questa terza proposta del tentatore sono da notare il vocabolo gloria e l’insistenza sull’universalità: «tutti i regni… tutte queste cose». I regni della terra non appartengono a Satana. Ma la loro arroganza sì. Desiderare di dominare il mondo è idolatria. Su questo il diavolo è sincero: «Se ti prostrerai davanti a me».
Quanto abbiamo detto non impedisce di ritrovare nella triplice prova di Gesù anche la dimensione morale, personale e quotidiana, interna a ciascuno: quella di servirsi persino della potenza di Dio per avere o potere o farsi valere. Atteggiamenti questi che corrispondono ai canoni del mondo, ma non al Vangelo. La potenza di Dio è donata per amare e servire, non per avere, potere e farsi valere.
(don Bruno Maggioni)

NUOVO COMUNICATO DEL VESCOVO IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CORONAVIRUS

COMUNICATO del Vescovo

alle DIOCESI di CUNEO e di FOSSANO

In attenta sintonia con quanto disposto dalle autorità regionali e come misura sanitaria precauzionale nei confronti del diffondersi del ‘corona virus’ anche nella nostra regione, sentiti i pareri degli organismi competenti delle Curie, il vescovo di Cuneo e di Fossano

DISPONE NELLE DIOCESI DI SUA COMPETENZA QUANTO SEGUE

 1. Nella settimana dal lunedì 24 febbraio al sabato 29 febbraio 2020 alle ore 24, sono sospese in tutte le parrocchie le attività pastorali che prevedono la presenza di gruppi di persone, in particolare sono sospese le attività del catechismo e quelle di ogni oratorio.

2. Sono sospese TUTTE le SS. Messe feriali e festive del sabato fino alla mezzanotte di sabato 29 febbraio.

3. Sono anche sospese tutte le attività pubbliche a livello di uffici di curia e a livello di diocesi. Il ritiro del clero, previsto per giovedì 27 febbraio, è sospeso e rinviato in data da destinarsi.

4. Per quanto riguarda i funerali si può prevedere una benedizione della Salma data al Cimitero con la presenza dei parenti. Le sante Messe di suffragio saranno celebrate secondo le date stabilite.

5. Per quanto riguarda il Mercoledì delle Ceneri si sospende la celebrazione, invitando i fedeli a vivere questa giornata in spirito di preghiera, digiuno e carità.

6. La S. Messa con l’Imposizione delle Ceneri potrà essere celebrata domenica 1 marzo, salvo nuove indicazioni ancora possibili.

Cuneo, 24 febbraio 2020

 

X Piero DELBOSCO

Vescovo di Cuneo e di Fossano

EVENTI ANNULLATI

Informiamo i gentili spettatori che in ottemperanza alle disposizioni previste dall’Ordinanza contingibile e urgente n. 1 del  Ministro della Salute di Intesa con il Presidente della Regione Piemonte
il Cinema Teatro Don Bosco resterà chiuso fino a domenica 1 marzo inclusa.
Tutti gli spettacoli in calendario dal 24/02 al 01/03 sono annullati.
possessori di biglietti per gli spettacoli della Royal Opera House del 25/02 e della rassegna di Teatro Piemontese del 29/02 potranno ottenere il rimborso presentando in cassa il biglietto integro entro il 31/05/2020.
Per quanto riguarda lo spettacolo della Rassegna di teatro Piemontese stiamo valutando se riusciamo a prevedere una nuova data: in tal caso i biglietti resteranno validi per la nuova data, oppure saranno rimborsati alle condizioni sopra esposte
Per ogni informazione è possibile telefonare al 338.2115380.
Ci scusiamo per il disagio.

Sospensione delle attività ai Sale

Conseguentemente alle disposizioni della Regione Piemonte, dell’Ispettoria Salesiana e del Vescovo di Cuneo che potete leggere a questo link, tutte le attività dei Sale sono sospese fino a sabato 29 febbraio, eccetto le Sante Messe (compresa quella di mercoledì con l’imposizione delle ceneri), salvo diverse indicazioni.

In particolare:

  • l’oratorio, nella sua attività ordinaria, è chiuso fino a sabato 29 febbraio; anche il Gran Torneo di Carnevale, previsto per martedì grasso, è annullato
  • il Centro Aggregativo Minori è chiuso e riaprirà lunedì 2 marzo
  • il doposcuola è chiuso e riaprirà lunedì 2 marzo
  • tutti gli spettacoli cinematografici e teatrali della Sala della Comunità sono annullati fino a domenica 1 marzo compresa
  • gli allenamenti e le partite della PGSD Auxilium Cuneo sono sospese fino a domenica 1 marzo compresa
  • le prove della Sale Academy sono sospese e riprenderanno lunedì 2 marzo
  • il catechismo è sospeso e riprenderà lunedì 2 marzo
  • tutti i gruppi formativi sono sospesi fino alla settimana prossima
  • il Circolo don Bosco è chiuso fino a sabato 29 febbraio
  • le feste di compleanno previste nei nostri locali per questi giorni sono annullate

COMUNICATI UFFICIALI DELLA DIOCESI E DELLA REGIONE IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CORONAVIRUS

COMUNICAZIONE UFFICIALE DEL VESCOVO DELLE DIOCESI DI CUNEO E FOSSANO

Il vescovo di Cuneo e di Fossano, Piero Delbosco, dispone da oggi lunedì 24 febbraio quanto segue.

“In attenta sintonia con quanto disposto dalle autorità regionali e come misura sanitaria precauzionale nei confronti del diffondersi del ‘corona virus’ anche nella nostra regione, sentiti i pareri degli organismi competenti delle Curie, il vescovo di Cuneo e di Fossano dispone nelle diocesi di sua competenza quanto segue:

1. Per la settimana dal 24 febbraio al 1° marzo sono sospese in tutte le parrocchie le attività pastorali che prevedono la presenza di gruppi di persone (eccetto le sante messe), in particolare sono sospese le attività del catechismo e quelle di ogni oratorio.
2. Sono anche sospese tutte le attività pubbliche a livello di uffici di curia e a livello di diocesi. Il ritiro del clero, previsto per giovedì 27 febbraio, è sospeso a data da destinarsi.
3. Per quanto riguarda la celebrazione delle SS. Messe feriali e festive si chiede a tutti i fedeli di ricevere la comunione eucaristica in mano (e non in bocca), di astenersi dal segno di pace e di non usare l’acquasantiera (che andrà svuotata).
4. In riferimento al rito delle Ceneri previsto per mercoledì 26 febbraio, si impongano le ceneri direttamente sul capo dei fedeli senza alcun contatto fisico e non si facciano celebrazioni per i bambini al fine di tutelarne la salute”.

Cuneo, 24 febbraio 2020 X

Piero DELBOSCO – vescovo


Ordinanza contingibile e urgente n. 1

Il Ministro della Salute

di Intesa con il Presidente della Regione Piemonte

 

Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019.

Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;

Considerato che si sono verificati finora n. 6 casi in tre comuni del territorio della Regione Piemonte e che precisamente, come dettagliatamente illustrato nella relazione inviata dall’Unità di crisi della Regione Piemonte in data odierna al Ministero della Salute:

– per 1 caso è stato accertato il contatto con un soggetto positivo del milanese;

– per 3 casi si tratta di soggetti di nazionalità cinese rientrate da area interessata dal virus (Cina);

– per 2 casi sono tuttora in corso gli accertamenti da parte del Servizio di igiene e sanità pubblica competente al fine di individuare la possibile fonte di trasmissione;

situazione che potrebbe allargare i focolai epidemici anche ad altri territori del Piemonte in quanto, non conoscendo con certezza la fonte e le modalità di diffusione, i casi di infezione possono essere ad oggi imprevedibili nei tempi, nei modi e nei numeri, considerando l’estensione del confine del Piemonte con la Lombardia da cui è riscontrabile una situazione di rischio che potrebbe essere l’origine di un caso di contagio e di altre situazioni di rischio attualmente sotto analisi;

Rilevata pertanto la straordinaria necessità ed urgenza di emanare disposizioni per contenere e contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 si devono adottare misure di contrasto e di contenimento alla diffusione del predetto virus;

Tenuto conto che l’Organizzazione Mondiale della Sanità il 30 gennaio 2020 ha dichiarato l’epidemia da COVID-19 un’emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale;

Preso atto dell’evolversi della situazione epidemiologica globale, del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e dell’incremento dei casi e dei decessi notificati all’Organizzazione Mondiale della Sanità;

Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 22 febbraio 2020, e ai sensi dell’articolo 32 Legge 833/78, articolo 117 D.L. 112/98 e articolo 50 D.L. 267/2000;

 

Art. 1

(Misure urgenti per evitare la diffusione del COVID-19)

 

1 Allo scopo di evitare il diffondersi del COVID-19 nel territorio regionale, il Presidente della Regione Piemonte adotta straordinarie misure per il contenimento adeguato per contrastare l’evolversi della situazione epidemiologica.

2 Le misure di cui al comma 1 sono le seguenti:

a) Sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi, in luogo pubblico o privato, sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico, anche di natura culturale, ludico, sportiva e religiosa;

b) Chiusura dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali (ivi compresi i tirocini), master, corsi universitari di ogni grado e università per anziani, con esclusione degli specializzandi nelle discipline mediche e chirurgiche e delle attività formative svolte a distanza;

c) Sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura di cui all’articolo 101 dei Codici dei beni culturali e del paesaggio di cui al D.L. 42/2004, nonché dell’efficacia delle disposizioni regolamentari sull’accesso libero o gratuito a tali istituti o luoghi;

d) Sospensione di ogni viaggio di istruzione sia sul territorio nazionale che estero;

e) Previsione dell’obbligo da parte di individui che hanno fatto ingresso nel Piemonte da zone a rischio epidemiologico come identificate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità di comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria competente per territorio per l’adozione della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

3 Costituiscono misure igieniche per le malattie a diffusione respiratoria sottoriportate:

a) Lavarsi spesso le mani: a tal proposito si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;

b) Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

c) Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

d) Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;

e) Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;

f) Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

g) Usare la mascherina solo si sospetta di essere malato o si assiste persone malate;

h) Considerare che i prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi;

i) Considerare che gli animali da compagnia non diffondono il Coronavirus  COVID 19;

j) Evitare tutti i contatti ravvicinati;

k) Ricordare che i cittadini che presentino evidenti condizioni sintomatiche ascrivibili a patologie respiratorie, fra cui rientra il Coronavirus COVID 19, possono contattare il numero 1500, il proprio medico di base e le ASL di riferimento ovvero, solo in caso di reale urgenza, il numero 112 e che si devono evitare accessi impropri al pronto soccorso.

4 Le Direzioni sanitarie ospedaliere pubbliche, private, convenzionate ed equiparate devono predisporre la massima limitazione dell’accesso dei semplici visitatori alle aree di degenza. Le strutture residenziali e semiresidenziali territoriali di post-acuzie, fra cui, ad esempio, RSA, RAF, CAVS, Centri Diurni, Comunità Alloggio, devono limitare l’accesso dei visitatori agli ospiti.

5 Si raccomanda fortemente che il personale tecnico (OSS) e sanitario si attenga alle misure di prevenzione per la diffusione delle infezioni per via respiratoria, nonché alla rigorosa applicazione delle indicazioni per la sanificazione e disinfezione degli ambienti previste dalla circolare ministeriale;

6 Deve essere predisposta dagli organismi competenti la disinfezione giornaliera dei treni regionali e di tutto il trasporto pubblico locale via terra, via aerea e via acqua;

7 Sono sospese le procedure concorsuali ad esclusione dei concorsi per personale sanitario;

8 Sono sospesi congedi ordinari del personale sanitario e tecnico nonché del personale le cui attività siano necessarie a gestire le attività richieste dall’Unità di Crisi.

 

Art. 2

(Durata e altre misure urgenti per evitare la diffusione del COVID-19)

I provvedimenti del presente decreto hanno efficacia dalla data della firma del presente documento fino a sabato prossimo 29 febbraio 2020.
La presente ordinanza è soggetta a modifiche al seguito del variare dello scenario epidemiologico.
Ai sensi della vigente normativa, salvo il fatto che non costituisca più grave reato, il mancato rispetto delle misure di contenimento di cui al presente decreto è punito secondo le previsioni contenute del Codice penale.

Copia del Decreto è trasmessa ai Prefetti e ai Nuclei Antisofisticazione (NAS).

Torino, 23 febbraio 2020

Alberto Cirio – Roberto Speranza

Corso di Sci dell’Auxilium e festa finale

Grande successo per il secondo corso di sci alpino organizzato dall’Auxilium Cuneo. Un centinaio di partecipanti, 93 per l’esattezza, ha preso parte all’attività invernale promossa dall’associazione sportiva dell’oratorio don Bosco. Sei le lezioni complessive che si sono svolte il sabato pomeriggio sulle nevi della Riserva Bianca di Limone Piemonte, a partire da gennaio. Al fianco dell’Auxilium i maestri della scuola di sci Alpi Azzurre di Limone Quota 1400, la cui bravura e professionalità ha permesso sia ai principianti di scivolare per le prime volte sulla neve ed appassionarsi a questo sport, sia di perfezionare il proprio stile a chi gli sci li aveva già indossati più di una volta.

La partenza in pullman dall’oratorio di Cuneo, una tappa a Borgo San Dalmazzo per raccogliere ulteriori partecipanti, poi tutti sulla neve dall’ora di pranzo fino alla chiusura degli impianti. E per i più piccoli, dopo le due ore di lezione con i maestri, quando la stanchezza iniziava a farsi sentire, animazione, giochi, disegni e colori, fino all’ora della merenda, l’appuntamento più atteso dopo un intenso pomeriggio di sport. Quindi di nuovo tutti sui mezzi e rotta verso casa. Così per sei sabati consecutivi. Se a tutto questo si aggiunge il tempo, che con clemenza ha permesso il regolare svolgimento del corso, la neve, non sempre perfetta, ma comunque più che sufficiente per sciare ed imparare, la bravura, simpatia e grande competenza dei maestri della scuola Alpi Azzurre, non si può dire che l’attività non sia stata unica e divertente.

Dopo l’ultima lezione si è svolta una bella festa conclusiva presso il salone dell’oratorio, durante la quale sono stati consegnati i certificati del livello Fisi raggiunto da ogni sciatore, da parte dei maestri della scuola di sci. Un video, le foto, diversi premi e regali, un ricco buffet e tanto divertimento hanno fatto da cornice alla chiusura del corso.

Così come per tutte le altre attività dell’Auxilium, anche il corso di sci è stato pensato, organizzato e seguito da volontari, ragazzi, mamme e papà che hanno dedicato il loro tempo libero a servizio dell’iniziativa. Il loro impegno, la loro presenza è stata ancora una volta fondamentale per la buona riuscita del corso. Ogni volontario, a seconda delle proprie capacità ed esperienze, si è messo al servizio affinché tutto funzionasse al meglio: dalla segreteria con la ricezione delle iscrizioni al servizio in pullman, dalla preparazione della merenda (ogni sabato brioches e the caldo per tutti) all’accompagnamento in pista, dall’assistenza post lezione al servizio video fotografico. Non è mancato proprio nulla. Soprattutto il sorriso.