Martedì Grasso: Gran Torneo di Carnevale!

Ai Sale abbiamo tradizioni di antica data e consuetudini più recenti, come il Gran Torneo di Carnevale, che, in collaborazione con la Casa del Quartiere Donatello, si ripete quest’anno dopo il successo della scorsa edizione.

È l’iniziativa del Martedì Grasso per elementari e medie: tornei di calcio e pallavolo (ovviamente separati per le due fasce d’età), con premi per i vincitori e merenda per tutti.

Ci si ritrova alle 14,45 per le registrazioni delle squadre (ogni iscritto deve portare un euro per la propria iscrizione) e si gioca in allegria fino alle 17 e oltre, per godersi gli ultimi scampoli di carnevale, fino agli sgoccioli.

Una precisazione per i partecipanti delle medie: sarà possibile iscrivere solo un “fuori quota” per squadra, cioè solo uno che non sia nato tra il 2005 e il 2007, ma nel 2004.

Chi vuole, può iscrivere se stesso e/o la sua squadra entro lunedì, altrimenti….ci vediamo tutti martedì 5 marzo!

GIORNATA SULLA NEVE A SESTRIERE

L’Auxilium Cuneo e l’oratorio dei Sale propongono, per domenica 10 marzo, una giornata sulla neve nella bella e famosa località sciistica di Sestriere. Sono invitati proprio tutti: bambini, ragazzi, giovani e famiglie.

La partenza sarà dall’oratorio alle 6 del mattino. La giornata trascorrerà in allegria sugli sci o sul bob (per chi non sapesse/volesse sciare!): in ogni caso ci sarà da divertirsi sulla neve! Dopo il pranzo (al sacco) e ancora un po’ di attività pomeridiane, sarà celebrata per tutti la Messa alle 16, per poi tornare in oratorio alle 17,30.

Quote di partecipazione: 30 euro per i bambini (si è tali dal 2011 in poi!) e 40 euro (per gli adulti) per chi vuole sciare (il costo comprende viaggio in pullman, skipass e assicurazione); 15 euro per chi volesse pagare soltanto il trasporto e divertirsi in altro modo. Iscrizioni soggette a prenotazione e fino ad esaurimento posti: chiudono lunedì 4 marzo!

Pallavoliste Juniores Auxilium “portafortuna” per biancorosse A1

Domenica pomeriggio le nostre pallavoliste della squadra Juniores hanno potuto vivere un’esperienza diversa.

Hanno infatti prestato servizio a bordo campo al palazzetto dello sport di Cuneo durante una partita del campionato femminile di pallavolo di serie A1.

Per la nostra squadra è stata un’occasione unica per vedere da vicino alcune delle migliori giocatrici della pallavolo nazionale, osservando da un punto di vista privilegiato schemi, tattiche e colpi spettacolari.
In campo sono scese le cuneesi della Bosca San Bernardo e le rivali della Zanetti Bergamo, formazione che nella sua storia ha vinto 8 Scudetti, 6 Coppe Italia, 6 Supercoppe Italiane, 7 Coppe dei Campioni/Champions League e 1 coppa Cev.

L’Auxilium ha portato bene alle biancorosse cuneesi che hanno vinto per 3 set a 1.

DELL’EDUCAZIONE E DELL’ASCOLTO: un successo i dialoghi con suor Maria Grazia Caputo

Venerdì 8 febbraio terzo ed ultimo incontro del Gennaio Salesiano.

Una bella serata con Suor Maria Grazia Caputo, salesiana FMA fondatrice del Vides (volontariato internazionale donna educazione e sviluppo) e per oltre un decennio rappresentante dell’Istituto Internazionale Maria Ausiliatrice e del Vides stesso presso l’Ufficio Diritti Umani delle Nazioni Unite, a Ginevra.

Il tema dell’educazione è un tema internazionale.

Davanti a cambiamenti geo-politici e climatici, all’evoluzione della tecnologia ed alla modifica degli scenari economico-finanziari assumono un rilievo speciale i valori della fede, della solidarietà, del pensiero critico e dell’assunzione di responsabilità.
Educare oggi significa tener conto dei condizionamenti biologici, sociologici e culturali, ma soprattutto dar valore all’ascolto dei giovani che devono poter esprimere in ogni ambiente il loro pensiero e le loro aspirazioni.
“Ed è quello che abbiamo cercato di fare con la nostra associazione a Ginevra, pretendendo ogni trimestre un numero minimo di giovani tirocinanti disposti a dare una mano a preparare i documenti da proporre al Consiglio durante le sessioni periodiche. Ed è stato motivo di arricchimento reciproco incredibile” ha detto Suor Maria Grazia – il nostro obbiettivo è quello di far riconoscere i loro diritti in tutti i Paesi, soprattutto in quelli meno sensibili a questo tema, attraverso denunce positive”.

Un ringraziamento particolare, per aver pensato a Suor M.G. Caputo ed averla invitata, alla Presidente delle ex allieve di Cuneo, Annamaria Gorzegno, che è stata anche splendida guida della nostra città, molto apprezzata dall’ospite milanese.

Settimana Comunitaria in Oratorio

Da domenica 3 a sabato 9 febbraio abbiamo vissuto in oratorio la prima settimana comunitaria per giovani “non più teenagers”.

Lo spunto è venuto dal n. 161 del Documento finale del Sinodo dei Vescovi dove si invita a proporre ai giovani “una convivenza costruita intorno a tre cardini indispensabili:
un’esperienza di vita fraterna condivisa con educatori adulti che sia essenziale, sobria e rispettosa della casa comune;
una proposta apostolica forte e significativa da vivere insieme;
un’offerta di spiritualità radicata nella preghiera e nella vita sacramentale”.

Alessia rilegge così la settimana:
“Suona la sveglia, sono le 7.
Si inizia una nuova giornata della settimana comunitaria degli universitari qui ai Sale.
Una settimana di studio, preghiera e divertimento, anche lavoro, ma soprattutto una settimana in cui rendersi conto che le esperienze di tutti i giorni, se vissute insieme, acquistano un gusto diverso e più saporito. Si studia tutti insieme e si crea quel clima di silenzio e concentrazione che rende più bella la fatica dello studiare. Si mangia anche, tutti insieme, con la comunità salesiana e si scopre che le risate dei giovani coinvolgono chi tanto giovane non lo è più, ma è pronto a scherzare con allegria e leggerezza. Un clima leggero, quindi, ma non superficiale, ha caratterizzato la nostra settimana comunitaria.
C’è stato il tempo più prezioso, quello per pregare, per condividere le proprie riflessioni e per ascoltarsi. C’è stato il tempo per tutto, ma forse a noi è sembrato che non ce ne sia stato abbastanza: volevamo che questa settimana non finisse così velocemente, perché, come dice un saggio: “Come passa veloce, il tempo, quando ci si diverte!”.