Settimana Comunitaria in Oratorio

Da domenica 3 a sabato 9 febbraio abbiamo vissuto in oratorio la prima settimana comunitaria per giovani “non più teenagers”.

Lo spunto è venuto dal n. 161 del Documento finale del Sinodo dei Vescovi dove si invita a proporre ai giovani “una convivenza costruita intorno a tre cardini indispensabili:
un’esperienza di vita fraterna condivisa con educatori adulti che sia essenziale, sobria e rispettosa della casa comune;
una proposta apostolica forte e significativa da vivere insieme;
un’offerta di spiritualità radicata nella preghiera e nella vita sacramentale”.

Alessia rilegge così la settimana:
“Suona la sveglia, sono le 7.
Si inizia una nuova giornata della settimana comunitaria degli universitari qui ai Sale.
Una settimana di studio, preghiera e divertimento, anche lavoro, ma soprattutto una settimana in cui rendersi conto che le esperienze di tutti i giorni, se vissute insieme, acquistano un gusto diverso e più saporito. Si studia tutti insieme e si crea quel clima di silenzio e concentrazione che rende più bella la fatica dello studiare. Si mangia anche, tutti insieme, con la comunità salesiana e si scopre che le risate dei giovani coinvolgono chi tanto giovane non lo è più, ma è pronto a scherzare con allegria e leggerezza. Un clima leggero, quindi, ma non superficiale, ha caratterizzato la nostra settimana comunitaria.
C’è stato il tempo più prezioso, quello per pregare, per condividere le proprie riflessioni e per ascoltarsi. C’è stato il tempo per tutto, ma forse a noi è sembrato che non ce ne sia stato abbastanza: volevamo che questa settimana non finisse così velocemente, perché, come dice un saggio: “Come passa veloce, il tempo, quando ci si diverte!”.