DELL’EDUCAZIONE E DELL’ASCOLTO: un successo i dialoghi con suor Maria Grazia Caputo

Venerdì 8 febbraio terzo ed ultimo incontro del Gennaio Salesiano.

Una bella serata con Suor Maria Grazia Caputo, salesiana FMA fondatrice del Vides (volontariato internazionale donna educazione e sviluppo) e per oltre un decennio rappresentante dell’Istituto Internazionale Maria Ausiliatrice e del Vides stesso presso l’Ufficio Diritti Umani delle Nazioni Unite, a Ginevra.

Il tema dell’educazione è un tema internazionale.

Davanti a cambiamenti geo-politici e climatici, all’evoluzione della tecnologia ed alla modifica degli scenari economico-finanziari assumono un rilievo speciale i valori della fede, della solidarietà, del pensiero critico e dell’assunzione di responsabilità.
Educare oggi significa tener conto dei condizionamenti biologici, sociologici e culturali, ma soprattutto dar valore all’ascolto dei giovani che devono poter esprimere in ogni ambiente il loro pensiero e le loro aspirazioni.
“Ed è quello che abbiamo cercato di fare con la nostra associazione a Ginevra, pretendendo ogni trimestre un numero minimo di giovani tirocinanti disposti a dare una mano a preparare i documenti da proporre al Consiglio durante le sessioni periodiche. Ed è stato motivo di arricchimento reciproco incredibile” ha detto Suor Maria Grazia – il nostro obbiettivo è quello di far riconoscere i loro diritti in tutti i Paesi, soprattutto in quelli meno sensibili a questo tema, attraverso denunce positive”.

Un ringraziamento particolare, per aver pensato a Suor M.G. Caputo ed averla invitata, alla Presidente delle ex allieve di Cuneo, Annamaria Gorzegno, che è stata anche splendida guida della nostra città, molto apprezzata dall’ospite milanese.