A Carnevale fai il tuo gioco con i Sale!

Come ogni anno il Carnevale ha molte facce: quando si aprono le iscrizioni sembra diffondersi un clima di perplessità “Magari quest’anno non vengo”, “Chissà quale costume ci proporranno di indossare?”; “Chissà quale sarà il tema del Carro?”, “Ormai non sono più un bambino piccolo”….. così nei primi giorni le iscrizioni sono sempre ridotte al minimo. Poi qualcosa all’improvviso succede: sarà l’invito del don, di un animatore, di un amico, lo svelarsi del tema del Carro e del costume in fase di realizzazione…. e le iscrizioni cominciano ad aumentare, tanto da mettere anche in crisi il laboratorio di sartoria!

I papà iniziano ad aumentare il ritmo del lavoro per la preparazione del Carro.

Sarte, mamme, animatori si affaccendano ai costumi, agli striscioni, ad abbellimenti artistici del Carro…..

Ed eccoci finalmente alla sfilata: il bel tempo che ci accompagna rende subito tutto più gioioso, aver indossato il costume già ci inserisce nel clima di festa, ma ciò che davvero scatena il vero comportamento carnevalesco è ritrovarsi con le mani piene di coriandoli. In quel momento nulla può più trattenerci: hanno inizio gli scherzi! All’amico al nostro fianco, a un parente che sta guardando la sfilata da dietro le transenne, all’animatore che vogliamo superare in astuzia, a un collega di lavoro…..

Il ghiaccio si rompe e finalmente si diffonde lo spirito del Carnevale fatto di balli, scherzi, risate, che ti fa stare insieme anche a chi normalmente non andresti a cercare….. Una bella giornata di amicizia.

Cosa importa alla fine il piazzamento che la giuria ci avrà attribuito, l’importante è ciò che insieme abbiamo vissuto.

RispondiInoltra